Profilo Docente

Paola Dessì

Professore associato confermato

Email: paola.dessi@unipd.it

(L-ART/07)

Paola Dessì, dopo gli studi classici, si laurea con lode in DAMS-Musica all’Università di Bologna dove consegue il titolo di Dottore di ricerca in Musicologia e Storia della musica. È inoltre musicista diplomata in Organo e composizione organistica e in Clavicembalo, nonché archivista diplomata alla scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Modena.
È Professoressa associata di Musicologia e Storia della musica dal luglio 2017 all'Università di Padova dove è titolare degli insegnamenti di Storiografia musicale (LM) e di Forme della poesia per musica, corso tenuto come docente a contratto dall’a.a. 2011-2012 all'a.a. 2016-2017. È delegata del Direttore del Dipartimento dei Beni Culturali, in cui è incardinata, per il Comitato direttivo del CIRFIM, Centro Interdipartimentale di Ricerca di Filosofia Medievale.
Ha svolto servizi di formazione, tutoraggio e ricerca all’Archivio storico dell’Università di Bologna; ha svolto attività didattica universitaria di I e II livello all’Università di Padova e di Bologna e di III livello per i dottorati di ricerca in “Storia e critica dei beni artistici musicali e dello spettacolo” (Università di Padova) e di “Musicologia e Beni Musicali” e “Archeologia” (Università di Bologna).
Collabora al coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali per l’organizzazione di convegni e giornate di studio, anche in qualità di componente del comitato scientifico; è membro del Comitato scientifico per l’Octavii Vernitii Opera, edizione critica della produzione mottettistica del musicista; è membro del comitato scientifico della rivista «Musica e Figura»; contribuisce stabilmente con schede bibliografiche e recensioni a «Medioevo musicale. Bollettino bibliografico della musica medievale» (Sismel) e collabora con altre riviste musicologiche in qualità di reviewer.
Ha pubblicato studi in prevalenza sulla musica medievale e tardoantica, in particolare sui seguenti temi: il canto monodico e il canto piano, i repertori polifonici compresi il canto fratto e le polifonie semplici, la tradizione del canto gregoriano. Si è occupata anche di temi e questioni di iconografia musicale e del rapporto tra musica e politica indagato dall’epoca tolemaica al Rinascimento, soprattutto in relazione all’arte organaria e organistica. Si occupa di testi per musica presenti nelle fonti letterarie (dalla Commedia dantesca al Decameron di Boccaccio); di produzione della poesia medievale; di produzione mottettistica (ed. critica dell’Armonia ecclesiasticorum concertuum 1604 di Ottavio Vernizzi). In qualità di organista e clavicembalista ha pubblicato studi sulla “cognitione delle dita”, il sapere sulla diteggiatura nella musica antica per tastiera. Ha svolto attività di ricerca in diverse università italiane partecipando a differenti PRIN (1996-1998; 2002-2004; 2004-2006; 2006-2008) e a molteplici progetti ex-60% tra i quali, per l’Università di Padova, Scuole di grammatica e canto nel territorio padovano (2010-1015).

Il ricevimento va concordato con il docente inviando una e-mail all'indirizzo paola.dessi@unipd.it


PRINCIPALI PUBBLICAZIONI:

MONOGRAFIE:
- L’organo tardoantico. Storie di sovranità e diplomazia, Padova, Cleup, 2008.
- Cantantibus organis: musica per i francescani di Ravenna nei secoli XIII-XIV, Bologna, Clueb, 2002.
- Ipotesi di ricostruzione storica della diteggiatura antica, Bergamo, Carrara, 1996.

EDIZIONI CRITICHE:
- Ottavio Vernizzi, Armonia ecclesiasticorum concertuum: mottetti a 2, 3 e 4 voci con basso continuo, op. 2, Venezia 1604, Padova, Cleup, 2016 (2a ed. rivista e aggiornata)

ARTICOLI CLASSE A:
- L’organaria bresciana al servizio delle corti: le commissioni principesche a Facchetti e Antegnati, «Philomusica on-line», 15/1, 2016, pp. 811-827.
- Organi orologi e automi musicali: oggetti sonori per il potere , «Acta musicologica», 82/1, 2010, pp. 21-47.
- L’organo a palazzo nell’impero di Nerone, «Philomusica», VII/2, 2008, pp. 63-71.

In corso di stampa:
- Musica a Scuola tra Medioevo e Rinascimento, progetto editoriale di Paola Dessì e Antonio Lovato, Turnhout, Brepols, 2017 (collana Epitome musical);
- Musica nel viaggio d’istruzione, in Musica a Scuola tra Medioevo e Rinascimento, Turnhout, Brepols, 2017 (collana Epitome musical);
- L’educazione alla vocalità dei ragazzi nella diocesi di Padova durante l’episcopato di Gregorio Barbarigo (1664-1697), in Les paroles d'élèves à l'époque moderne, édité par Xavier Bisaro et Christine Bénévent, Turnhout, Brepols, 2017 (collana Études Renaissantes);
- Oltre il Mediterraneo: le polifonie semplici della terra australis incognita nei diari di James Burney, «Itineraria», 2017;
- Musical imagery in Eugenius Vulgarius’ Carmina figurata, in Les figurations visuelles de la parole, du son musical et du bruit, de l’Antiquité à la Renaissance, Paris, Presses Universitaires de Paris-Sorbonne/IREMUS, 2017;
- Memorie orientali nella tradizione liturgico-musicale della Chiesa ravennate nei secoli XI-XII, in Književnost, umjetnost, kultura između dviju obala Jadrana – Letteratura, arte, cultura tra le due sponde dell'Adriatico, a cura di Nedjelika Balić-Nižić, Andrijana Jusup Magazin, Ana Bucvić, Zadar, Sveučilište, 2017;
- I codici liturgico-musicali medievali di Brescia nella collezione di G.C. Trombelli, amico di Padre Martini, in Cultura musicale bresciana. Reperti e testimonianze di una civiltà, Brescia, Ateneo di Brescia, 2017;
- Idee e metodi per il recupero della musica medievale e laudistica in Francesco Balilla Pratella, in Francesco Balilla Pratella: oltre il futuro, l'antico, Bologna, BUP, 2018.


Linee di Ricerca
LINEE DI RICERCA
Il lavoro di ricerca si caratterizza per l’impianto storico e l’approccio interdisciplinare finalizzato a studiare la storia della musica come espressione della storia culturale e a comprendere gli eventi sonori e musicali in relazione agli altri fenomeni culturali a loro coevi, in un arco cronologico che va dalla Tarda Antichità al Rinascimento con particolare attenzione al periodo Medievale. Le ricerche, condotte con particolare attenzione all’impiego di strumenti filologici, paleografici e linguistici, un’ecdotica applicata anche alle edizioni critiche musicali, seguono un’approccio multidisciplinare per lo studio comparatistico delle fonti musicali, testuali, documentarie e iconografiche secondo una metodologia degli studi non solo musicologica ma anche storico-antropologica e storico-religiosa.

----------

PROGETTI di RICERCA
Scuole di grammatica e canto nel territorio padovano
Il progetto di ricerca si propone di studiare l'organizzazione e il funzionamento delle scuole di grammatica e canto, quindi dell'istruzione primaria impartita nel territorio padovano tra Rinascimento ...


Insegnamenti dell'AA 2017/18
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0598002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIIPrimo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIPrimo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IPrimo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIPrimo semestrePAOLA DESSI'
LE0615000ZZSUP7078965STORIOGRAFIA DELLA MUSICA6ISecondo semestrePAOLA DESSI'

Insegnamenti dell'AA 2016/17
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0598002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6ISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'

Insegnamenti dell'AA 2015/16
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0598002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6ISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'

Insegnamenti dell'AA 2014/15
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0598002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6ISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'

Insegnamenti dell'AA 2013/14
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0598002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6ISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'

Insegnamenti dell'AA 2012/13
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0605000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6A scelta dello studenteSecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0606002PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IIISecondo semestrePAOLA DESSI'
LE0611001PDLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6A scelta dello studenteSecondo semestrePAOLA DESSI'
LE1855000ZZLE06103404FORME DELLA POESIA PER MUSICA6IISecondo semestrePAOLA DESSI'

Moodle - Didattica online

E' attiva la nuova piattaforma per la didattica on line "Moodle" della Scuola di Scienze Umane accessibile dagli studenti tramite le credenziali di posta elettronica istituzionale dove si potranno trovare i materiali didattici (dispense dei corsi), liste di iscrizioni a varie attività, forum di discussione, messaggi ed avvisi relativi ad insegnamenti e corsi di laurea.

Tutto il materiale didattico dei corsi è reperibile nella nuova piattaforma all'interno del Corso di Laurea e dell'Insegnamento specifico (cliccare sulla voce "Insegnamenti attivati in Moodle" oppure, per insegnamenti di altri corsi di laurea, cliccare sulla voce "Insegnamenti di XXXXX negli spazi Moodle di altri CdL").


Home Page Moodle Dipartimento dei Beni Culturali
www.beniculturali.unipd.it/moodle

Materiale didattico (ultimo aggiornamento febbraio 2014)

Le dispense sono localizzate su aree di storage con accesso esclusivo e protette da password che i docenti comunicano agli studenti dei corsi: le password non possono essere diffuse ad altri soggetti o rese pubbliche. Le dispense sono riservate ad un uso esclusivamente interno per scopi scientifici e didattici: qualsiasi altro loro utilizzo non è autorizzato.
Secondo il comma 1-bis dell’articolo 70 LdA del gennaio 2008 "E' consentita la libera pubblicazione attraverso la rete Internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro."
Le dispense sono archiviate in modalità diverse a seconda del loro contenuto e della loro articolazione: nella maggior parte dei casi è necessario fornirsi dell'ultima versione di Adobe Reader.
Info & Avvisi

La richiesta di tesi di laurea va rivolta al docente con il dovuto anticipo.