Profilo Docente

Rosamaria Salvatore

Professore associato confermato

Telefono: 0498271857 - Email: rosamaria.salvatore@unipd.it

(L-ART/06)

Rosamaria Salvatore è professore associato presso il
Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell’Arte, del Cinema e
della Musica (Università degli Studi di Padova). È attualmente presidente del
corso di laurea triennale in Discipline dell’arte, della musica e dello
spettacolo e del corso di laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e
produzione multimediale presso l’Università degli studi di Padova.

Dopo aver conseguito la maturità
classica a Messina ha acquisito la
Laurea
presso la
Facoltà
di Magistero dell’Università degli Studi di Padova,
discutendo una tesi relativa ai processi di identificazione dello spettatore al
cinema. Iscritta all’albo professionale degli Psicologi, avendo superato nel
1993 l’Esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di
Psicologo, ha conseguito il diploma di Specialistica in Psicoterapia presso
l’Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza (Roma). Ricopre a
partire dal 2010 il ruolo di docente presso il medesimo Istituto di Roma.

Dopo il dottorato di ricerca in
“Discipline dello Spettacolo” (Università degli Studi di Bologna) nel 1999 è
risultata titolare di un assegno per la collaborazione all’attività di ricerca
dal titolo “Visione-sguardo nel linguaggio cinematografico: teoria e pratica”.

A partire dal 28-2-2000 è stata
ricercatrice presso il Dipartimento di Discipline Linguistiche, Comunicative e
dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Padova. Dopo aver conseguito
l’idoneità di professore universitario di II fascia all’Università degli Studi
di Trieste, a partire dal 2008
ha
preso servizio in qualità di professore associato
presso l’allora Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Padova.

A partire dal 2001 ha insegnato
Filmologia e dall'anno 2009 è titolare dell'insegnamento di Storia e critica
del cinema nel corso di studi triennale DAMS dell'Università di Padova. Per le competenze
anche in ambito analitico, dal 2011 insegna Cinema e psicoanalisi presso il
Corso di Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo e Produzione
Multimediale.

Dal 2003 ha tenuto un corso sul
Cinema Italiano all’interno del Master in “Didattica dell'Italiano come L2”
dell'Università degli Studi di Padova.

Ha partecipato al Progetto PRIN
2005 dal titolo “Il cinema e le altre arti” nella sezione “Cinema e forme di
scrittura” (durata 24 mesi) ed è stata Responsabile scientifico del progetto di
Ateneo (Università di Padova) biennale dal titolo “Narrazione e
rappresentazione nel cinema italiano della Grande Guerra (1915-1935)”.

Ha ottenuto incarichi di
insegnamento di Storia del cinema italiano presso l’Università Study Center –
University of California e presso il Study Center della Boston University
(Padova). A partire dal 2008 è membro del Consiglio Direttivo e del Collegio
Docenti della Scuola di Dottorato in Beni Artistici, Culturali e dello
Spettacolo, ora confluita nelle Scuola di Storia, Critica e Conservazione dei
Beni Culturali.

Lavorando in campi disciplinari
differenti ha approfondito gli studi relativi alle interferenze fra psicoanalisi
e modelli teorici cinematografici. Nell’ambito di questi interessi ha
partecipato a vari convegni nazionali e internazionali e realizzato saggi e
libri.

Sull’argomento ha recentemente
pubblicato la monografia “La distanza amorosa. Il cinema interroga la psicoanalisi” (Quodlibet, 2011) vincitrice del premio
Gilda al Festival Internazionale Cinema e Donne 2012 (teatro Odeon Firenze) e curato
i numeri Cinema della rivista “La Psicoanalisi” e Schermi
psicoanalitici della “Valle
dell’Eden”.

Oltre a
tale ambito di studi, si è occupata di questioni inerenti l’analisi del film
con particolare attenzione alle problematiche dello sguardo nell’ambito delle
teorie del cinema. A partire da un approccio estetico-formale ha dedicato molti
saggi a registi importanti (tra gli altri Carl Theodor Dreyer, Ingmar Bergman,
Joseph Losey, Samuel Beckett, Bernardo Bertolucci, Matteo Garrone, I Fratelli
Taviani, Marco Ferreri, Michael Haneke, Wong Kar-Wai, Erich Rhomer Chantal
Akerman, Philippe Garrel, Nanni Moretti, Andrej Tarkovskij, Marco Bellocchio,
Steve Mcqueen,
Krzysztof Kieślowski, Pedro Almodovar).

Ha dedicato diversi studi
all’autobiografia e l’autoritratto nel cinema. 

Mercoledi' dalle 15:00 alle 17:00

presso Dipartimento dei Beni Culturali, Palazzo del Liviano, piano 1.

Dalle 15 alle 15,30 punto di ascolto DAMS.

Mercoledi' dalle 15:00 alle 17:00

presso Studio, Dipartimento dei Beni Culturali, Palazzo del Liviano, piani 1.

Dalle 15 alle 15,30 punto di ascolto DAMS.

Mercoledi' dalle 15:00 alle 17:00

presso Dipartimento dei Beni Culturali, Palazzo del Liviano, piano 1.

Dalle 15 alle 15,30 punto di ascolto DAMS


Progetti di Ricerca


Linee di Ricerca
Aree di ricerca:

1)Lo studio di impronta estetico-formale di porzioni del cinema francese a partire dall’analisi di alcuni registi rappresentativi della Nouvelle Vague (tra gli altri Eric Rohmer e François Truffaut) e dell’opera di cineasti considerati “figli”i quali, pur avendo fatto tesoro del portato innovativo del cinema dei “padri”, hanno arricchito i propri film con temi e forme originali.

2)Lo studio della Teoria dello sguardo a partire dal pensiero di Merleau-Ponty e di Jacques Lacan in relazione a una rilettura dello statuto dell’immagine cinematografica e del concetto di dispositivo.

3)L’intersezione tra forme del pensiero contemporaneo, quali la psicoanalisi, e la lettura del testo filmico nell’orizzonte teorico di una reciproca contaminazione.
Oltre alla funzione dello sguardo molteplici sono i campi di indagine che consento di esplorare reciproche interferenze. Ne cito solo alcune che sono state studiate e verranno ulteriormente approfondite a partire dall’analisi di opere di singoli cineasti: corpo e godimento, riconfigurazione di forme molteplici del tempo psichico e ripetizione, la funzione del Nome del Padre nell’attuale “disagio della civiltà”, il rapporto tra Legge e Desiderio, la rappresentazione della posizione femminile.

4)Lo studio della messa in scena della scrittura soggettiva nel cinema (come lettere e diari) con particolare attenzione a registi che hanno visto in questa specifica forma espressiva una modulazione della propria poetica.

5)Il rapporto tra messa in scena di ritratti fotografici, uso del primo piano, e trattamento del tempo nel cinema di Ingmar Bergman.
Campo di indagine ancora aperto e su cui intendo proseguire il lavoro di ricerca, estendendolo non solo ad altri film di Bergman ma anche ad altri registi.

6)Autobiografia, autofinzione e autoritratto nel cinema.
La riconfigurazione di una pluralità di immagini di sé attraverso lo schermo prende sempre più piede coinvolgendo ambiti molteplici. Negli ultimi anni la mia ricerca è stata rivolta all’indagine delle variegate forme di narrazione autobiografica (campo nel quale i confini teorici tra le diverse accezioni non sono ancora ben definiti) presente nei film di finzione e in alcuni autoritratti della serie Cinéma, de notre temps. Il rapporto tra parola scritta e immagine filmica ha visto un primo studio della complessa e variegata produzione di Ingmar Bergman (contaminazione tra romanzi, autobiografie, diari e film) nella cui vasta produzione la matrice autobiografica interroga e illumina domande intorno ai processi compositivi. L’analisi inoltre si è concentrata sulla presenza, nelle opere di alcuni cineasti, di attrici considerate alla stregua di muse ispiratrici, con cui i singoli artisti hanno intessuto relazioni affettive e da cui sono stati profondamente influenzati nella narrazione di matrice autobiografica (tra gli altri Akerman, Eustache, Garrel, Truffaut).L’analisi di Sorelle Mai di Marco Bellocchio è stato inoltre indagato quale espressione “sintomatica” di un sottile e molteplice sconfinamento tra autobiografia, autofinzione e autoritratto.
L’interesse per questo campo d’indagine permane e continuerò nei prossimi anni ad ampliare l’orizzonte di ricerca, anche mantenendo contatti di confronto e scambio con colleghi italiani e stranieri che conducono ricerche affini, nonché legate anche ad altri apparati visivi.


Insegnamenti dell'AA 2017/18

Corso di studio (?)Curr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoLinguaResponsabile
LE0615COMUNELEN1028739CINEMA E PSICANALISI

Info e programma A.A. 2017/18

6ISecondo
semestre
ITAROSAMARIA SALVATORE
IF0314COMUNELE15108659STORIA E CRITICA DEL CINEMA (Iniziali cognome A-L)

Info e programma A.A. 2017/18

6IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0598002PDLE15108659STORIA E CRITICA DEL CINEMA (Iniziali cognome A-L)

Info e programma A.A. 2017/18

6IIIAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNELEL1005562STORIA E CRITICA DEL CINEMA (Iniziali cognome A-L)

Info e programma A.A. 2017/18

9IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0613COMUNELE15108659STORIA E CRITICA DEL CINEMA (Iniziali cognome A-L)

Info e programma A.A. 2017/18

6IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE1855COMUNELEL1005562STORIA E CRITICA DEL CINEMA (Iniziali cognome A-L)

Info e programma A.A. 2017/18

9IIIAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE

Altre attività di cui il docente è responsabile per l'AA 2017/18

Corso di studio (?)Curr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoLinguaResponsabile
LE0606COMUNESUP4067342LABORATORIO DI ALFABETIZZAZIONE MUSICALE

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP6075178LABORATORIO DI CINEMA DIGITALE

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP6075277LABORATORIO DI GRAPHIC NOVEL

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP6075179LABORATORIO DI SCRITTURA SULL'ELABORATO FINALE DI CINEMA

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP4067310LABORATORIO RADIOFONICO: CONDUZIONE E PRODUZIONE

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP5071957PRATICHE REALIZZATIVE DI UN FILM

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0615COMUNESUP6075277LABORATORIO DI GRAPHIC NOVEL

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0615COMUNESUP5071957PRATICHE REALIZZATIVE DI UN FILM

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0615COMUNESUP6075178LABORATORIO DI CINEMA DIGITALE

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0606COMUNESUP7080077LABORATORIO DI ECONOMIA DELLO SPETTACOLO

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0615COMUNESUP7080077LABORATORIO DI ECONOMIA DELLO SPETTACOLO

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE
LE0615COMUNESUP7081958LINGUA INGLESE TAL B2 (ASCOLTO E LETTURA)

Info A.A. 2017/18

3IAnnualeITAROSAMARIA SALVATORE

Altre attività di cui il docente è responsabile per l'AA 2014/15
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0606000ZZSUP3053309LABORATORIO DI NUOVE TECNOLOGIE3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE
LE0606000ZZSUP3053311LABORATORIO DI SCRITTURA SAGGISTICA SUL CINEMA3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE
LE0606000ZZSUP4067310LABORATORIO RADIOFONICO: CONDUZIONE E PRODUZIONE3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE
LE0606000ZZSUP4067342LABORATORIO DI ALFABETIZZAZIONE MUSICALE3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE

Altre attività di cui il docente è responsabile per l'AA 2013/14
CorsoCurr.CodiceInsegnamentoCFUAnnoPeriodoResponsabile
LE0606000ZZSUP3053309LABORATORIO DI NUOVE TECNOLOGIE3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE
LE0606000ZZSUP3053311LABORATORIO DI SCRITTURA SAGGISTICA SUL CINEMA3A scelta dello studenteAnnualeROSAMARIA SALVATORE

Moodle - Didattica online

E' attiva la nuova piattaforma per la didattica on line "Moodle" della Scuola di Scienze Umane accessibile dagli studenti tramite le credenziali di posta elettronica istituzionale dove si potranno trovare i materiali didattici (dispense dei corsi), liste di iscrizioni a varie attività, forum di discussione, messaggi ed avvisi relativi ad insegnamenti e corsi di laurea.

Tutto il materiale didattico dei corsi è reperibile nella nuova piattaforma all'interno del Corso di Laurea e dell'Insegnamento specifico (cliccare sulla voce "Insegnamenti attivati in Moodle" oppure, per insegnamenti di altri corsi di laurea, cliccare sulla voce "Insegnamenti di XXXXX negli spazi Moodle di altri CdL").


Home Page Moodle Dipartimento dei Beni Culturali
www.beniculturali.unipd.it/moodle

Materiale didattico (ultimo aggiornamento febbraio 2014)

Le dispense sono localizzate su aree di storage con accesso esclusivo e protette da password che i docenti comunicano agli studenti dei corsi: le password non possono essere diffuse ad altri soggetti o rese pubbliche. Le dispense sono riservate ad un uso esclusivamente interno per scopi scientifici e didattici: qualsiasi altro loro utilizzo non è autorizzato.
Secondo il comma 1-bis dell’articolo 70 LdA del gennaio 2008 "E' consentita la libera pubblicazione attraverso la rete Internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro."
Le dispense sono archiviate in modalità diverse a seconda del loro contenuto e della loro articolazione: nella maggior parte dei casi è necessario fornirsi dell'ultima versione di Adobe Reader.
Info & Avvisi

Per quanto riguarda la visione dei film in biblioteca Maldura, è stata
creata una pagina sul sito web della biblioteca nella quale gli studenti
possono prenotare il film e l'orario per la visione.
Questo è il link
http://bibliotecamaldura.cab.unipd.it/cosa-cerchi/contenuti-cosa-cerchi/prenotazione-film-corsi-cinema
Film del programma di Storia e critica del cinema (anno accademico 2016-17) Viaggio In Italia, Roberto Rossellini; Hiroshima mon amour, Alain Resnais; In The Mood For Love, Wong Kar-Wai; La Parmigiana, La Visita, Io la conoscevo bene, Antonio Pietrangeli; Fanny e Alexander; Ingmar Bergman (Primi due moduli per l’acquisizione de 6 CFU) Un’estate d’amore, Monica e il desiderio, Il posto delle fragole, Sussurri e grida, Persona (gennaio), Ingmar Bergman. (terzo modulo per l’acquisizione di complessivi 9 CFU).