Profilo Docente

Guido Bartorelli

Professore associato

Telefono: 0498274631 - Email: guido.bartorelli@unipd.it

(L-ART/03 STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA)

Dipartimento dei Beni culturali - Palazzo Liviano
piazza Capitaniato, 7 - 35139 Padova
Lo studio del docente si trova al primo piano del Palazzo Liviano

Guido Bartorelli (Padova, 1972) ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Bologna.
Si occupa di avanguardie del primo Novecento, sulle quali ha pubblicato i volumi "Numeri innamorati. Sintesi e dinamiche del Secondo Futurismo" (Torino, 2001) e "Fernand Léger cubista 1909-1914" (Padova, 2009).
Ha dedicato all'attualità il volume "I miei eroi. Note su un decennio di arte da Mtv a YouTube 1999-2009" (Padova, 2010) e "A bassa definizione. Studi su un decennio di arte e creatività amatoriale 2010-2020" (Padova, 2021), oltre a mostre quali "ArtBeat. Arte Narrativa Videoclip" (con Fabriano Fabbri, Bologna-Milano-Roma, 1999-2000); "Art//Tube. L'arte alla prova della creatività amatoriale" (Padova, 2010); "MS Making Sense (Artisti + Makers per nuovi immaginari possibili)" (con Caterina Benvegnù e Stefano Volpato, Cittadella, 2015-2016).
Varie questioni relative al film e al video d'artista sono analizzate nel volume "Studi sull'immagine in movimento. Dalle avanguardie a YouTube" (terza edizione Padova, 2021).
Ha infine curato mostre su maestri storici, quali "Tono 1906-2006. Nel centenario della nascita di Tono Zancanaro" (con Giorgio Segato, Padova, 2006); "Alberto Biasi. Gli ambienti" (Cittadella, 2016); "Bruno Munari: aria | terra" (Cittadella, 2017); "Sirio Luginbühl: film sperimentali" (con Lisa Parolo, Cittadella, 2018); "L'occhio in gioco. Il Gruppo N e la psicologia della percezione" (con Andrea Bobbio, Giovanni Galfano, Massimo Grassi, Padova, 2022-2023).

http://unipd.academia.edu/GuidoBartorelli

Il Mercoledi' dalle 18:00 alle :00

Il ricevimento si effettua su appuntamento. Si prega di scrivere un'email al docente.


Progetti di Ricerca


Linee di Ricerca

Progetti

  • Ex 60% 2012: L’arte nel contesto mediatico contemporaneo. Casi esemplari.
  • Ex 60% 2011: L’arte nel contesto mediatico. Fenomenologia di un rapporto dal 1980 a oggi.
  • Ex 60% 2010: Il tema dell’immagine mediatica nell’arte dal 1980 a oggi.
  • Ex 60% 2009: Dalle neo alle neo-neo avanguardie. Il tema dell’immagine mediatica nell’arte dal 1980 a oggi.
  • Ex 60% 2008: Fernand Léger cubista 1909-1914.
  • Ex 60% 2007: Fernand Léger. Dal cubismo alla poetica dell’oggetto.
  • Ex 60% 2006: L’arte contro l’arte. L’arte del Novecento e la destrutturazione delle istituzioni dell’arte. Analisi di un percorso da Duchamp a oggi.
  • Ex 60% 2005: L’arte contro l’arte. L’arte del Novecento e la destrutturazione delle istituzioni dell’arte. Analisi di un percorso da Duchamp a oggi.
Organizzazione di convegni e giornate di studio
  • Plasmare il sensibile. Studio Azzurro tra passato e presente, a cura di Guido Bartorelli, Leonella Caprioli, Cristina Grazioli, Farah Polato, Centro Culturale Altinate – San Gaetano, Padova, 2 novembre 2011
  • Training for a metamorphosis. I film d’artista di Matthew Barney, a cura di Guido Bartorelli, Cristina Grazioli, Farah Polato, Centro Culturale Altinate – San Gaetano, Padova, 2 novembre 2010.
  • Landscapes / Riflessioni e interventi critici sull’opera di William Kentridge, a cura di Guido Bartorelli, Cristina Grazioli, Farah Polato, Multisala MPX, Padova, 2 aprile 2009.
Partecipazione a convegni e giornate di studio
  • Figuration and fiction: Matthew Barney’s art on gender difference, relazione al convegno Gender as a cultural act: genealogies, practices and imaginations, a cura di Anna Schober e Andreas Langenohl, Sociology Department, Justus-Liebig-Universität Gießen, Gießen, 12-13 ottobre 2012.
  • Il trompe-l’œil come dispositivo. Note sulla componente dell’immagine nelle grandi sintesi di Studio Azzurro, relazione al convegno Plasmare il sensibile. Studio Azzurro tra passato e presente, a cura di Guido Bartorelli, Leonella Caprioli, Cristina Grazioli, Farah Polato, Centro Culturale Altinate – San Gaetano, Padova, 2 novembre 2011.
  • Ritrovare l’infanzia a bassa definizione. Su YouTube, relazione alla giornata di studi AfteRemix– Etiche(tte) della ricomposizione e memoria mediale, a cura di Nicola Dusi e Lucio Spaziante, Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia, Reggio Emilia, 15 aprile 2011.
  • Il “silenzio ribelle” della grafia. Ambiguità nell’opera di Shirin Neshat, relazione al convegno Le graphie della cicogna. La scrittura delle donne come ri-velazione, a cura del Forum di Ateneo per le Politiche e gli Studi di Genere, Palazzo del Capitanio e Palazzo del Bo, Padova, 11-12-13 novembre 2010.
  • La natura dei restraints: da impedimento meccanico a propulsore narrativo. Sguardo sulla ricerca di Matthew Barney dal punto di vista di disegno e scultura, relazione al convegno Training for a metamorphosis. I film d’artista di Matthew Barney, a cura di Guido Bartorelli, Cristina Grazioli, Farah Polato, Centro Culturale Altinate – San Gaetano, Padova, 2 novembre 2010.
  • La rissa: un dipinto di Fortunato Depero alla Biennale del 1926. Architettura di luci e ombre, relazione alla Giornata di studio “Donazione Eugenio Da Venezia”, a cura di Giuseppina Dal Canton, Venezia, Palazzo Querini Stampalia, 11 dicembre 2009.
  • Una nuova sfida per l’arte: la prova dell’estetica amatoriale, intervento al Premio Francesca Alinovi 2009, a cura di Renato Barilli, Bologna, Università di Bologna-Ex-Convento di S. Cristina, 10 dicembre 2009.
  • Depero, Balla, Dottori e il “quadro pubblicitario”. Un tema emergente nella pittura futurista alla Biennale del 1926, relazione al convegno Macchina di visione. Futuristi in Biennale, a cura di Paolo Fabbri, Venezia, Teatro Piccolo dell’Arsenale, 3 luglio 2009.
  • Il disegno come “arte del tempo”. Note sulla pittura di William Kentridge, relazione al convegno Landscapes. I video di William Kentridge, Padova, Università di Padova-Multisala MPX, 2 aprile 2009.
  • The futurist «advertising painting». On the art of Depero, Balla and Dottori, relazione al convegno Futurism: Rupture and Tradition, a cura di Fabio Finotti e Christine Poggi, Philadelphia, Slought Foundation-The Center for Italian Studies-The History of Art Department at the University of Pennsylvania, 22 novembre 2008.

Moodle - Didattica online

E' attiva la nuova piattaforma per la didattica on line "Moodle" della Scuola di Scienze Umane accessibile dagli studenti tramite le credenziali di posta elettronica istituzionale dove si potranno trovare i materiali didattici (dispense dei corsi), liste di iscrizioni a varie attività, forum di discussione, messaggi ed avvisi relativi ad insegnamenti e corsi di laurea.

Tutto il materiale didattico dei corsi è reperibile nella nuova piattaforma all'interno del Corso di Laurea e dell'Insegnamento specifico (cliccare sulla voce "Insegnamenti attivati in Moodle" oppure, per insegnamenti di altri corsi di laurea, cliccare sulla voce "Insegnamenti di XXXXX negli spazi Moodle di altri CdL").


Home Page Moodle Dipartimento dei Beni Culturali
www.beniculturali.unipd.it/moodle