Misure geofisiche multitemporali e multiscala per lo studio di sistemi complessi nel campo dei Beni Culturali

Accanto alle problematiche “classiche”, da qualche decennio, la Geofisica Applicata ha iniziato ad occuparsi di problematiche in contesti  complessi che hanno spinto a doversi confrontare col problema di descrivere corpi di piccole dimensioni, posti a piccolissima profondità, spesso inseriti in un ambiente disturbato. Questo ha reso necessario migliorare il potere risolutivo dei metodi di prospezione utilizzati normalmente su media e grande scala e sviluppare nuove tecniche di acquisizione e di analisi dei dati anche al variare del tempo (misure in time-lapse). Il campo di studio è oggi in notevole sviluppo, al punto che le indagini geofisiche costituiscono sotto certi aspetti il punto di riferimento per la diagnostica, affiancandosi così ai più tradizionali metodi di indagine distruttivi. In quest’ambito  vengono realizzati studi per migliorare il potere risolutivo delle metodologie comunemente in uso nel campo della ricerca archeologica dei Beni Culturali a tutte le scale e con misure ripetute nel tempo.

Responsabile
Rita Deiana
Obiettivi

Nell’ambito della ricerca verranno realizzate misure geofisiche integrate applicate a diversi casi di studio (siti archeologici o manufatti) sperimentando, laddove possibile, misure ripetute nel tempo per migliorare la risoluzione del target.



TASSONOMIA