Santuario di Apollo Pythion di Gortyna (Creta): le aree sacre

Dal 2011 è stato avviato lo studio delle strutture di culto del Santuario di Apollo Pythion di Gortyna (Creta), rimesso in luce alla fine del XIX sec. Il tempio, adiacente al teatro in corso di scavo da parte dell’Ateneo patavino, è una delle strutture più importanti e più discusse della città di Gortyna e ne costituisce uno dei poli religiosi e civici più significativi dall’età della nascita della polis cretese.
Nella campagna 2012 è stato avviato lo studio della documentazione relativa agli scavi precedenti condotti in questo contesto cultuale ed è stata ripulita l’intera zona dell’area sacra (tempio, heroon, altare), rimettendo in evidenza sia le strutture, gli elementi architettonici, i pavimenti e le iscrizioni arcaiche e classiche già note, sia anche porzioni dell’edificio non ancora conosciute.
Al momento è in atto uno studio strutturale-architettonico e un riesame dell’apparato epigrafico dell’edificio, volti alla risoluzione dei dubbi circa la cronologia delle diverse fasi di costruzione e ristrutturazione dell’edificio tra l’epoca arcaica e l’età romana.
A tal fine sono anche previsti per la campagna 2013 il riesame dei taccuini di scavo ottocenteschi, un rilievo architettonico digitale e sondaggi stratigrafici presso alcuni settori particolarmente significativi del Tempio.

Responsabile
Jacopo Bonetto

Enti coinvolti
Scuola Archeologica Italiana di Atene

Anno di inizio: 2012
Disciplina afferente
Archeologia greca

Obiettivi

A partire dagli interventi già condotti nel 2012 il Progetto di ricerca mira a riprendere in esame uno dei complessi architettonici di maggior rilievo della storia della città di Gortina, dalla sua costituzione in età arcaica fino alle destrutturazioni tardoantiche, cercando di giungere a rileggerne l’evoluzione e le funzioni nel corso del tempo.



TASSONOMIA

Linee di ricerca: Paesaggi insediamenti e architetture dalla preistoria al contemporaneo Storia arte e cultura materiale Teoria metodi e critica dei BBCC