Attività pratiche LM Scienze Archeologiche | Dipartimento dei Beni Culturali:- Part 2

Notizie relative alla categoria: Attività pratiche LM Scienze Archeologiche

Progetto "Fake on Trial Processo ai Falsi d’Arte Antica"

PROGETTO DI INNOVAZIONE DIDATTICA
Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto
Dipartimento dei Beni Culturali

RESPONSABILE SCIENTIFICO: 
Prof. Avv. Paolo Moro - paolo.moro@unipd.it

INFORMAZIONI: 
progettomemo@unipd.it

DESCRIZIONE
Il progetto “Fake on Trial: Processo ai Falsi d’Arte Antica” propone un ciclo interdisciplinare di attività seminariali e pratiche, affiancato ad un’ampia e articolata simulazione processuale (moot court competition), al fine di fornire agli studenti partecipanti conoscenze e competenze della giurisprudenza forense (law in action) e delle scienze archeologiche.
Obiettivi della proposta, che si basa sugli studi e sulle applicazioni della metodologia forense, sono la preparazione istruttoria e lo svolgimento tecnico di un dibattimento giudiziale simulato sul tema della contraffazione di beni culturali.
Il caso oggetto di dibattimento, infatti, riguarderà il problema giuridico e artistico del falso che, in quanto prodotto di consumo, è legato non solo alla legge economica della domanda e dell’offerta e al comportamento tipico dei collezionisti di ogni tempo, ma anche al delitto di contraffazione, che lede la Comunità e l’idea stessa di Cultura.

Periodo di svolgimento: marzo-maggio 2020
Numero posti disponibili: 25
Tipologia attività: pratica e seminariale

Iscrizioni: riservate agli studenti del IV e V anno di corso di studi in Giurisprudenza (Padova e Treviso), agli studenti di Scienze Archeologiche e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici

Candidature: entro il 29 febbraio 2020 inviando una email a progettomemo@unipd.it e allegando il Curriculum vitae et studiorum (votazioni esami, numero di matricola, eventuale argomento tesi)

Calendario: dal 12 marzo, 5 incontri bimensili pomeridiani (giovedì pomeriggio)

Termine attività: 21-22 maggio, Castelfranco Veneto (TV), Giornata di Studi e Simulazione processuale

Facilitazioni per gli studenti: pagina Moodle dedicata; servizio di tutoring; eventuali spese di trasporto sostenute dal progetto; possibilità di pubblicazione dei risultati in apposito volume.

Laboratorio di reperti archeologici 2020: scavi di Nora e di Aquileia

DESCRIZIONE: A marzo prenderanno il via i laboratori di studio e catalogazione dei materiali archeologici provenienti dagli scavi condotti dall’Università di Padova presso l'antica città di Nora (CA) e il teatro romano di Aquileia (UD). Gli studenti parteciperanno attivamente, con lavori di gruppo, alle operazioni di siglatura, catalogazione informatizzata, disegno e riconoscimento preliminare dei reperti. I partecipanti avranno inoltre la possibilità di approfondire in prima persona lo studio di alcuni materiali provenienti da contesti particolarmente significativi per la storia delle due città antiche. Il laboratorio corrisponde alle attività: “Laboratorio di reperti archeologici - Nora” (prof. J. Bonetto) e “Laboratorio di reperti archeologici - Aquileia” (prof. A.R. Ghiotto).

PERIODO: 4, 11, 18, 24, 31 marzo; 7, 15, 22, 29 aprile; 5, 13 maggio: dalle 9.00 alle 13.00
CREDITI: 6 CFU
SEDE: Laboratorio di Archeologia, via delle Ceramiche 28, Ponte di Brenta

ISCRIZIONI: Per iscriversi inviare una e-mail a anna.riccato@phd.unipd.it oppure a chiara.andreatta.1@studenti.unipd.it entro il 14 febbraio, allegando un breve curriculum del proprio percorso di studi. Gli studenti selezionati riceveranno comunicazione via e-mail.
RESPONSABILI DELL’ATTIVITA’: Proff. Jacopo Bonetto, Andrea Raffaele Ghiotto

INFORMAZIONI: anna.riccato@phd.unipd.it oppure chiara.andreatta.1@studenti.unipd.it

Laboratorio "Dal micro al macro: strumenti per conoscere, analizzare e ricostruire gli edifici di età romana della X Regio – Venetia et Histria" (febbraio-giugno 2020)

DESCRIZIONE
Il laboratorio, articolato in una serie di lezioni frontali ed attività pratiche, si propone di fornire un approfondimento sui più moderni metodi di studio e analisi di edifici e monumenti antichi.
La prima parte del laboratorio prevede una serie di lezioni frontali, finalizzate a fornire agli studenti gli strumenti per distinguere i diversi tipi di materiali da costruzione e le tecniche costruttive in uso nel mondo antico, con approfondimenti specifici sulle analisi archeometriche applicabili allo studio dei materiali da costruzione e sui più recenti metodi di studio degli edifici antichi.
All’introduzione teorica, seguiranno attività pratiche in laboratorio e uscite sul campo finalizzate a fornire loro le competenze per analizzare in forma diretta i monumenti di età romana nelle loro caratteristiche materiche, tecnico-costruttive e strutturali.
Gli studenti saranno coinvolti in prima persona nello studio degli edifici di età romana presenti nelle città del Veneto e delle regioni limitrofe sia attraverso ricerche di carattere bibliografico, sia attraverso attività di analisi e rilievo sul campo.

PERIODO
: Febbraio – Giugno 2020, per un totale di 48 ore, articolate approssimativamente in due incontri mensili.
CREDITI: 6 CFU - POSTI DISPONIBILI: 10

ISCRIZIONI
Possono presentare domanda tutti gli studenti iscritti al corso di laurea triennale in Archeologia e gli studenti della laurea magistrale in Scienze Archeologiche. Per iscriversi è necessario mandare una email a caterina.previato@unipd.it, eliana.bridi@unipd.it e matteo.volpin@studenti.unipd.it entro il 10 febbraio.
Gli interessati a partecipare sono pregati di allegare un breve curriculum contenente dati anagrafici, indirizzo e-mail, anno di iscrizione, esami sostenuti e voti, materia di laurea, se definita. Gli studenti selezionati saranno contattati personalmente all’indirizzo di posta elettronica istituzionale. In tale occasione saranno specificati anche data e orario del primo incontro.
Agli studenti selezionati è richiesta un’attiva partecipazione alle attività previste dal laboratorio.

RESPONSABILE DELL’ATTIVITA’: Dott.ssa Caterina Previato
INFORMAZIONI: caterina.previato@unipd.it; eliana.bridi@unipd.it; matteo.volpin@studenti.unipd.it

L’AdC - Alfabetizzazione disegno Ceramica: laboratori sulla ceramica e sul disegno archeologico (A.A. 2019/2020)

A partire dal mese di gennaio 2020 prenderanno il via, con corsi di 10 incontri, i laboratori di alfabetizzazione sulla ceramica e
sul disegno archeologico. Proveremo a capire l’importanza dell’osservazione nella raccolta dei dati per la documentazione grafica e lo studio preliminare della ceramica e degli altri manufatti.

Quando
Ogni giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30,
I corso: dal 9/01/2020 al 12/03/2020
II corso: dal 26/03/2020 al 28/05/2020

Dove
Laboratori di Archeologia, via delle ceramiche 28, Ponte di Brenta - Padova
Posti disponibili per corso: 10

Iscrizioni
Scrivere una e-mail a: stefania.mazzocchin@unipd.it o silvia.tinazzo@unipd.it entro il 2 dicembre 2019, indicando a quale corso si desidera partecipare. La partecipazione a ciascun corso darà diritto all’acquisizione di 5 CFU.

Laboratorio di datazione delle malte (Aquileia, 1-2 dicembre 2019)

A conclusione della campagna di campionamento condotta nel mese di giugno 2019, un secondo laboratorio per gli studenti di archeologia si svolgerà in occasione della 2 campagna di indagine presso la basilica di Aquileia condotta da Petra Urbanová, Seal of Excellence Fellow dell’Università di Padova, specialista in tecniche di datazione per le architetture post-classiche.

Gli studenti avranno l’opportunità di fare una visita approfondita al complesso episcopale, di familiarizzare con le procedure sul campo relative ai metodi di datazione tramite luminescenza e di partecipare ad un piccolo intervento di restauro sulle murature dove sono state prelevate le malte durante la prima campagna di indagini sul monumento. L’attività sarà corredata da lezioni teoriche sui metodi di datazione delle malte.

Per gli studenti interessati delle lauree triennali e magistrali rivolgersi entro il 15 di novembre a chavarria@unipd.it.

Laboratorio di Autenticazione Archeologica - Progetto MemO - A.A. 2019/2020

Si trasmette in allegato l'elenco degli studenti selezionati per il Laboratorio di Autenticazione Archeologica - Progetto MemO: il primo incontro si terrà mercoledì 30 ottobre 2019 dalle ore 14.30 alle ore 16.30 presso il Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte di Palazzo Liviano.

Scarica il file in formato PDF.

Prof. Monica SALVADORI
Dott. Luca ZAMPARO

Laboratorio "I capolavori dell’arte antica
" A.A. 2019-2020 (prof.ssa Monica SALVADORI)

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Prof.ssa Monica SALVADORI
REFERENTE: Dott.ssa Clelia SBROLLI

DESCRIZIONE
Il laboratorio di iconografia classica, della durata di 27 ore (3 CFU), intende proporre lo studio critico di alcuni dei capolavori dell’arte greco-romana, affrontandone i caratteri stilistici e iconografici e ripercorrendo il dibattito scientifico di cui le opere sono state e sono tutt’ora protagoniste. Particolare attenzione sarà inoltre riservata alle più moderne tecnologie di comunicazione e valorizzazione.

ISCRIZIONI
Le iscrizioni saranno aperte fino al 1 novembre, attraverso la pagina Moodle dell’attività.
Gli studenti selezionati (max 35) saranno convocati per un incontro di orientamento entro il 20 novembre 2019.

Iscrizioni via Moodle entro il 1 novembre 2019.

INFORMAZIONI
clelia.sbrolli@gmail.com

Laboratorio "Archaeological Materials Authentication" - III EDIZIONE (2019/2020)

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Prof.ssa Monica SALVADORI
REFERENTE: Dott. Luca ZAMPARO

DESCRIZIONE
Il Laboratorio di Autenticazione Archeologica si rivolge agli studenti dei corsi triennali in Archeologia e Storia e tutela dei beni artistici e musicali, oltre che agli studenti dei corsi di laurea magistrale in Scienze Archeologiche e in Storia dell’Arte. Il corso prevede un programma multidisciplinare per lo studio del fenomeno del collezionismo, della falsificazione e delle principali modalità di autenticazione.

ARGOMENTI PRINCIPALI
- il fenomeno del collezionismo: la figura del collezionista e il mercato dell’arte;
- la falsificazione;
- il commercio, la tutela e i reati contro i beni culturali;
- introduzione allo studio della ceramica archeologica;
- cenni di iconografia classica;
- tecniche di autenticazione dei beni culturali;
- nuove tecnologie applicate ai beni culturali.

CREDITI: 6 CFU

INCONTRI: un incontro settimanale (il mercoledì dalle 14.30 alle 16.30 presso il Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte). Il primo incontro si terrà il 30 ottobre 2019, alle ore 14.30, presso il Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte.

ISCRIZIONI: inviare una email con allegato curriculum vitae et studiorum (indicare il numero di matricola, gli esiti degli esami e ogni attività pratica inerente al settore dei beni culturali) entro il 24 ottobre 2019 a luca.zamparo@unipd.it (gli studenti del primo anno di corso devono, invece, inviare una breve lettera motivazionale).

Campagna archeologica "Castello del Tartaro" 2019: 14-26 ottobre 2019 (prof. A. De Guio)

prof.Armando De Guio
dott.ssa Laura Burigana
dott. Luigi Magnini

Tra il 14 e il 26 ottobre 2019 è previsto un intervento di ricognizione a media intensità presso il sito protostorico di Castello del Tartaro in località Cerea (Verona), durante il quale s'intende anche mettere in luce, rilevare topograficamente e documentare la sezione lungo uno dei fossati che intersecano la piattaforma dell'insediamento terramaricolo, l’aggere e il fossato perimetrale, contestualmente allo studio dei dati da remoto (immagini aeree e satellitari, riprese da drone).

TURNO UNICO : 14-26 ottobre 2019

Lo scavo è indirizzato a studenti del Corso di Laurea triennale in Archeologia, a studenti della Laurea magistrale in Scienze Archeologiche, a Specializzandi in Beni Archeologici e Dottorandi.
Per partecipare allo scavo gli studenti dovranno aver effettuato la visita medica presso il Servizio di Medicina Preventiva dei Lavoratori Universitari dell'Università di Padova ed essere in possesso dell'attestato del Corso per la Sicurezza nei Cantieri Archeologici. Per prenotare la visita medica e per informazioni sul Corso per la Sicurezzasi prega di rivolgersi alla sig.ra Michela Milanato (segreteria didattica): 049 8274573 - michela.milanato@unipd.it

Per candidarsi si prega di contattare i responsabili entro il 4 ottobre all'indirizzo stempa.unipd@gmail.com inviando il proprio curriculum vitae completo di argomento di tesi (se già definito).

Missione archeologica nell'abitato preromano di San Basilio di Ariano nel Polesine (Rovigo): 7-25 ottobre 2019

Scavo: S. Paltineri - V. Baratella
Carotaggi: C. Nicosia
Prospezioni geofisiche: R. Deiana

TURNO UNICO: 7-25 ottobre 2019

L’area di San Basilio di Ariano nel Polesine - compresa in un tratto del comprensorio deltizio lagunare noto come “isola di Ariano”, tra il Po di Venezia e il Po di Goro - offre molteplici aspetti di interesse archeologico, che vanno dalla ricostruzione del paesaggio antico all’individuazione e allo studio dell’insediamento attivo fra il VI e il IV secolo a.C.
L’abitato preromano si sviluppava in un contesto di antiche dune costiere e, data la sua posizione lungo un ramo del Po, svolgeva probabilmente la duplice funzione di approdo marittimo e scalo fluviale. Le limitate indagini archeologiche condotte fra gli anni Settanta e gli anni Ottanta del secolo scorso avevano messo in luce una parte di un insediamento frequentato da diverse componenti culturali (Etruschi, Greci e Veneti).

Nel 2018 ha preso avvio un progetto di ricerca - che coinvolge anche il MIBAC e l’Università Ca’ Foscari di Venezia – volto a riprendere le indagini sul campo.

Gli obiettivi della missione archeologica sono tre:
rilevare l’esatta ubicazione e l’estensione complessiva del sito mediante le prospezioni geofisiche
ricostruire la morfologia di un ambiente costiero antico attraverso carotaggi
individuare le strutture abitative e le diverse componenti culturali dell’insediamento preromano attraverso saggi di scavo.

La campagna di indagini è riservata a studenti del Corso di Laurea triennale in Archeologia, del Corso di Laurea magistrale in Scienze Archeologiche e a specializzandi in Beni Archeologici.
Saranno selezionati 9 operatori.


Per partecipare alla missione archeologica gli studenti dovranno raggiungere in forma autonoma la località sede dell’attività didattica, avere effettuato la visita medica presso il Servizio di Medicina Preventiva dei Lavoratori Universitari dell’Università di Padova ed essere in possesso dell’attestato del Corso per la Sicurezza nei Cantieri Archeologici.
Per prenotare la visita medica e per informazioni sul Corso per la sicurezza si prega di rivolgersi alla sig.ra Michela Milanato della segreteria didattica (michela.milanato@unipd.it - tel. 049 8274573)


Per richiedere la partecipazione, entro il 20 luglio, è necessario inviare il curriculum vitae (con indicazione degli esami sostenuti e di eventuali esperienze sul campo) a vanessa.baratella@phd.unipd.it

La lista dei selezionati sarà pubblicata entro il 26 luglio. Gli studenti selezionati saranno contattati via mail e riceveranno indicazioni pratiche e ragguagli organizzativi.